Social media famosi nel 2021: quali sono e come funzionano le 5 nuove e innovative piattaforme da non perdere

Social Media

Il 2020 è stato l’anno dell’online per eccellenza. La formazione, il lavoro e persino il tempo libero si sono spostati dalla vita reale a quella virtuale. Così come sono sorte miriadi di piattaforme per aiutare gli studenti a seguire i corsi e i team aziendali a gestire il proprio lavoro, sono nati anche nuovi social media.

Ebbene sì, quando la socializzazione off-line è limitata, il mondo del web si scatena.

Nonostante il primato di grandi piattaforme come Facebook o Instagram non sia stato intaccato, sono salite alla ribalta nuove tendenze che i marketers non possono assolutamente ignorare.

Il trend per eccellenza del 2021 che ha messo in subbuglio buona parte del mondo digitale è quello del social networking non più basato su testi, immagini o video bensì sui messaggi vocali e gli audio.

Se fino a qualche anno fa i contenuti maggiormente fruibili erano quelli visivi, oggi siamo approdati su una nuova frontiera, quella del vocale. Se ci pensi bene, la voce può essere ascoltata in qualsiasi momento, mentre si cucina o si passeggia, quando si fanno le faccende domestiche o quando si beve il caffè al bar.

Se lavori nel digitale e vuoi essere competitivo, devi assolutamente conoscere i social media famosi nel 2021 per scoprire qual è il target che li popola, quali sono i contenuti più in voga e come puoi sfruttarli per una comunicazione efficace.

1.     Clubhouse: il social media del 2021 basato sugli audio

A differenza dei social network classici che hai conosciuto finora, Clubhouse ha rappresentato un totale cambio di rotta. Sulla piattaforma infatti non si comunica attraverso i normali contenuti che sei abituato a vedere sugli altri social media, si usano gli audio.

A questo punto è necessaria una premessa: non stiamo parlando né di una piattaforma di podcast né di una radio.

Piuttosto, si tratta di uno spazio dove persone comuni, blogger, imprenditori, celebrità, insomma chiunque, può parlare live di un argomento e gli altri utenti iscritti possono rispondere in tempo reale.

Di cosa si discute quindi su Clubhouse? Di tutto.

Non è una piattaforma pensata solo per lo svago o solo per il lavoro, troverai infatti audio su argomenti specifici così come aggiornamenti sulle novità del momento. Inoltre, nessuno degli audio presenti viene registrato perché gli eventi organizzati sono solo live.

Lanciata nel 2020, l’app è ora disponibile solo per dispositivi iOS. Gli sviluppatori stanno lavorando a un’app per Android ma ancora non è chiara la data di uscita.

Come Clubhouse può aumentare la tua autorevolezza

Passiamo ora a parlare del funzionamento. L’aspetto che ha fatto più scalpore nel mondo digitale è che non può iscriversi chiunque alla piattaforma, ma è necessario ricevere un invito da chi è già membro.

E se non conosci nessuno che ne fa parte? Dovrai iscriverti alla lista d’attesa di Clubhouse.

Chi è già iscritto sta lavorando per ottenere follower e consolidare la propria immagine. Tuttavia, come questa piattaforma possa essere utile agli imprenditori è una domanda ancora irrisolta.

Quel che è certo è che, finché il social non sarà completamente aperto, a godere della nuova opportunità saranno tutti coloro che lavorano nella comunicazione. Sono già tanti i giornalisti, i politici e i marketers oggi presenti su Clubhouse.

Una volta dentro, noterai subito che il social è suddiviso per stanze. Chi fa parte della stanza, quindi i moderatori, possono intervenire esattamente come accade in un incontro dal vivo. Ma possono prendere parola anche persone del pubblico alzando letteralmente la mano grazie al pulsante apposito. Può anche accadere che un moderatore ti riconosca e sia lui stesso a darti la parola.

Come marketer o imprenditore le possibilità offerte da Clubhouse sono sconfinate: organizzazione di gruppi di discussione, maggiore consapevolezza del marchio, nuovo canale di contatto con i clienti, possibilità di ottenere feedback sui prodotti o servizi.

Un’app di questo tipo può essere sfruttata, in primis, per accrescere la propria autorevolezza. Il segreto è essere attivi sulla piattaforma e partecipare a piccoli gruppi di settore dove è facile essere notati.

Dato che il tempo a tua disposizione per gli interventi non è infinito, sfruttalo per fornire valore a chi ti sta ascoltando e non per presentare te stesso o la tua azienda. Questi dati potrai inserirli nella biografia.

2.     Tik Tok: il social dei giovanissimi

In poco più di due anni dal debutto di questa app con il nome con cui la conosciamo oggi, Tik Tok ha raggiunto oltre 1 miliardo di utenti mensili. Nell’arco del 2020 è diventato il social media più famoso in assoluto, superando i download di Facebook e Instagram.

A cosa è dovuto tutto questo successo? Sicuramente alla brevità dei video che vengono ripetuti in loop con un sottofondo musicale coinvolgente.

La peculiarità dei contenuti ha attratto in particolar modo i giovanissimi, ossia i ragazzi al di sotto dei 30 anni che hanno ben presto iniziato a lanciarsi sfide facendole diventare una vera e propria “ossessione”. I video possono anche essere contrassegnati da hashtag per permettere agli utenti di trovarli più facilmente in base all’argomento a cui sono appassionati o che stanno cercando.

Tra i social media famosi nel 2021, Tik Tok è stata un’app a lungo discussa, soprattutto dopo gli ultimi incidenti capitati a minorenni nello svolgimento di queste sfide. Oggi l’applicazione chiede l’età per poter accedere ai contenuti, bloccando gli utenti sotto i 13 anni.

Benché i contenuti possano far pensare a una piattaforma ludica, sono molti i professionisti, i personaggi pubblici, gli editori e gli esponenti della comunicazione a essersi iscritti. I video pubblicati devono mantenere il tono di voce del social, ossia “giocoso”.

Devi quindi essere molto creativo per proporre contenuti che sappiano attrarre gli utenti di Tik Tok. Ma vediamo subito come puoi sfruttarlo per la comunicazione della tua impresa o del tuo brand.

Raggiungi il tuo target con contenuti esplosivi

Come mai un imprenditore o un marketer dovrebbe investire tempo su Tik Tok? Perché pare che gli utenti trascorrano in media 52 minuti ogni giorno su questo social media.

Il pubblico non è composto solamente da bambini e adolescenti, ma sono sempre di più gli adulti che stanno popolando la community.

Il social media era nato inizialmente senza pubblicità, ma oggi anche Tik Tok ha reso disponibile una piattaforma business chiamata Tik Tok For Business dove ogni marchio può “liberare il proprio lato creativo”.

L’azienda stessa suggerisce ai marketers di aggiornarsi sulle tendenze e di essere pertinenti con i trend del momento per ottenere un largo seguito di follower. Grazie alla piattaforma è possibile creare annunci di due tipologie:

  • Self-service: puoi creare un’offerta d’asta;
  • Di posizionamento: vengono posizionati in luoghi specifici dell’app.

Inoltre, l’algoritmo della piattaforma lavora in modo completamente diverso da quelli degli altri social media. In particolare, per ordinare i contenuti valuta 7 elementi tra cui like e commenti, follower, condivisioni, salvataggi, visualizzazioni, tempo di visualizzazione medio, percentuale di completamento. Prima di tutto il video verrà mostrato nella tua area geografica poi, se le visualizzazioni saranno promettenti, amplierà il bacino d’utenza in tempi rapidissimi.

Se vuoi ottenere sguito su Tik Tok, devi studiare una vera e propria strategia senza lasciarti ingannare dal target o dalla tipologia di video.

Quali esigenze ha il mio pubblico? Cosa sta cercando? Queste sono le domande che devi porti prima di passare al lato creativo dei contenuti.

Intrattenere le persone è importante ma, al contempo, devi anche fornirgli le giuste informazioni che le direzionino verso il tuo sito, le tue pagine di vendita o le tue offerte. Puoi utilizzare i video per rispondere a domande comuni sui prodotti o servizi, svelare trucchi con cui utilizzarli oppure mostrare direttamente i benefici dell’utilizzo.

3.     Twitter Spaces: messaggi vocali che passione

Dopo aver deviato per un istante dal trend dei social media famosi nel 2021, torniamo a parlare di messaggi vocali in casa Twitter. Questa tendenza è stata talmente inaspettata che anche il famoso social media ha deciso di creare la sua Clubhouse.

Chat room con messaggi vocali, accesso agli eventi virtuali limitato a un gruppo di persone, ingresso sulla piattaforma limitato a donne e persone appartenenti a minoranze. Insomma, anche se con qualche modifica, i tratti di Twitter Spaces assomigliano molto a quelli di Clubhouse.

Il nuovo social è diventato subito un’attrazione per la Silicon Valley, espandendosi poi fino alla parte opposta del mondo.

Come sfruttare Twitter Spaces dopo il suo rilascio

Nel momento in cui l’applicazione diventerà accessibile a un gran numero di persone, questa si trasformerà in un’ottima opportunità per le aziende.

Alla stregua di Clubhouse, attraverso i messaggi vocali i marketers e gli imprenditori potranno accrescere la propria immagine digitale, aumentare la brand awareness nel pubblico e affermarsi come esperti all’interno del settore in cui operano.

Inoltre, le discussioni dal vivo saranno un terreno fertile per rispondere alle domande più comuni sui prodotti o servizi venduti oppure per intavolare veri e propri dibattiti su argomenti caldi.

Al momento, solo chi fa parte della versione Beta può avviare conversazioni, mentre tutti gli altri possessori di dispositivi iOS possono solamente ascoltare. Pare che ora possano partecipare fino a 10 ascoltatori.

Tuttavia, la piattaforma è ancora in pieno sviluppo e il team di Twitter ha già previsto, oltre alla possibilità di creare file audio all’interno delle stanze, anche le reazioni, la condivisione di tweet e le trascrizioni in tempo reale.

Per un’azienda tutto questo è molto interessante perché significa che, prima di tutto, può ottenere dei feedback live dai propri clienti, i quali possono interagire in diversi modi. Più il tuo pubblico sarà vasto e più i dati ottenuti saranno attendibili.

L’interazione con il pubblico in tempo reale è la nuova frontiera del marketing. Se una volta la comunicazione era solo unilaterale – il marchio parlava e i consumatori ascoltavano – oggi si parla di un vero e proprio coinvolgimento e questo permette al pubblico di sentirsi parte di un’organizzazione più grande, di cui condivide metodi e valori.

4.     Instagram Reels: video multi-clip

Il successo di Tik Tok ha risvegliato la creatività di Mark Zuckerberg, il quale si è subito attivato per dare vita a qualcosa di simile. Instagram Reels non è un nuovo social, quanto piuttosto una funzionalità che fino all’anno scorso non esisteva.

Reels è una nuova funzione di Instagram che permette di creare dei video simpatici e coinvolgenti esattamente come quelli di Tik Tok. Il video ha la durata massima di 15 secondi a cui è possibile aggiungere un audio di sottofondo, testi e persino effetti realistici grazie alla realtà aumentata, una tecnologia in continua ascesa negli ultimi anni.

Un aspetto molto interessante di Instagram Reels è la possibilità di creare velocemente un video unendo più clip tra di loro, scegliendo la velocità di riproduzione e aggiungendo una colonna sonora.

Questo nuovo strumento sarà molto efficace per i marchi che vorranno coinvolgere il pubblico della Generazione Z.

Una volta pronto, il Reel può essere condiviso sul proprio profilo, inviato tramite Direct Message oppure essere pubblicato nelle storie.

Molti più vantaggi rispetto alle Stories

A una prima occhiata sommaria potresti pensare di avere a che fare con una variante delle Stories già ampiamente utilizzate da marketers e aziende. In realtà, Reel rappresenta una valida alternativa professionale per due motivi:

  • Grazie all’audio è possibile creare un video più coinvolgente destinato a diventare virale;
  • I Reels vengono mostrati a tutti, sia ai profili che ti seguono sia a chi non ti segue.

Uno degli scopi raggiungibili con tutti i social media famosi nel 2021 è sicuramente la promozione di prodotti o servizi.

Tuttavia, Reels ti permette di fare anche altro, ossia di creare una community attorno al tuo marchio. Più saprai coinvolgere il pubblico, più questo sarà portato a seguirti e a comprare ciò che vendi.

È uno strumento particolarmente indicato per le aziende che vogliono intercettare un pubblico giovane, che ama i video brevi ma d’impatto. Se questo è il tuo target, o la fetta di mercato che vuoi conquistare, Reels fa al caso tuo.

Creare dei video aziendali simpatici può sembrare una sfida insuperabile, in realtà è un’opportunità per mostrare il lato umano che lavora dietro ai prodotti o servizi, l’importante è non cadere nel ridicolo e rimanere sempre autentici.

Se il tuo video viene visualizzato da molte persone può apparire nella pagina Esplora e permetterti quindi di ampliare ancora di più il bacino d’utenza raggiunto.

5.     HouseParty: l’app delle videochiamate

Tra le app delle videochiamate, il download che tutti stanno facendo ora è quello di HouseParty. Si è confermato come tendenza tra i nuovi social 2021, permettendo di registrare delle video chat che coinvolgono fino a 10 persone.

La data di lancio dell’applicazione è datata 2016, non si tratta quindi di un social appena uscito. Tuttavia, la percezione che ne hanno avuto gli utenti è andata crescendo negli anni fino a diventare un trend tra il 2020 e il 2021.

A caratterizzare le video chiamate è una costante che sta spopolando in tutti i social media, ossia la possibilità di aggiungere adesivi, filtri ed effetti speciali per rendere più simpatica la conversazione.

Se Zoom è considerata l’app per la scuola e il lavoro, questa è più indicata per chi vuole fare aperitivi digitali casual.

Come le aziende possono sfruttare i party digitali

Ma come può un’azienda sfruttare un’app di questo genere? Prima di tutto con gli annunci pubblicitari. Ogni piattaforma largamente scaricata costituisce terreno fertile per gli inserzionisti.

Ma non è tutto. Oggi le aziende devono trovare stratagemmi sempre più creativi per coinvolgere un pubblico bersagliato quotidianamente da informazioni, contenuti e annunci pubblicitari. Allora perché non sfruttare questo social media del momento per organizzare dei party privati?

Ora che gli eventi in presenza sono stati fortemente limitati, anche i brand hanno spostato i lanci dei prodotti e aperitivi sul digitale. Un marchio che vende creme per il corpo biologiche, bigiotteria o accessori, ad esempio, può organizzare una chiamata di gruppo tra influncer e blogger che parlino dei prodotti testati in prima persona.

Non solo. Si possono intavolare vere e proprie discussioni sul marketing, la comunicazione e la vendita dove il pubblico si senta partecipe al 100%.

Insomma, quel che è chiaro è che il 2021 sarà caratterizzato da una notevole creatività che stimolerà i professionisti a ideare contenuti sempre più efficaci.

Se vuoi integrare uno o più dei social network dell’anno nella tua strategia aziendale, contattaci subito. Il nostro team di esperti sceglierà le piattaforme più adatte per la tua azienda e i tuoi obiettivi.


📲 Chiama il numero 059 867 7564  

📧 Scrivi a info@wildcom.it


Copyright © 2021 Wildcom Italia S.r.l.

Image by Gerd Altmann from Pixabay

Posted on 2 marzo 2021 in Senza categoria, Uncategorized

Share the Story

Back to Top